email facebook twitter google+ linkedin pinterest
LAC Lugano Arte e Cultura Partner principalePartner principale

Un nuovo museo con due sedi espositive

Il Museo d’arte della Svizzera italiana (MASILugano) nasce dall’unione tra il Museo Cantonale d’Arte e il Museo d’Arte della Città di Lugano, istituti pubblici attivi da decenni sul territorio cittadino. Il progetto di riunire in un museo unico i due istituti è maturato per rispondere alle naturali necessità di sviluppo dei due musei che dal 2012 lavorano sotto un’unica direzione.
La creazione del MASI, oltre ad ottimizzare le risorse, rafforza i progetti museali permettendo maggiore flessibilità rispetto alla programmazione e agli spazi in cui essa si potrà articolare. 
L’attività del MASI si svolge in parallelo in due sedi: quella principale situata all’interno del nuovo edificio del LAC e quella storica di Palazzo Reali, in precedenza sede del Museo Cantonale d’Arte. 

Al LAC il museo si sviluppa su tre piani per una superficie complessiva di 2.500 metri quadrati. Il piano inferiore ospita la collezione permanente, mentre i restanti 1.820 metri sono dedicati a mostre temporanee. In questi spazi il MASI focalizza il suo interesse sull’arte del Novecento e contemporanea, nelle diverse forme e tecniche espressive, dedicando attenzione sia agli artisti giovani ed emergenti, sia a quelli già storicizzati, ai temi attuali e futuri delle arti e della società, proponendo esposizioni interdisciplinari in collaborazione con il settore del teatro e della musica. 

Nei tre piani di Palazzo Reali, edificio di fondazione rinascimentale già sede del Museo cantonale d’arte, su una superficie espositiva di circa 900 metri quadri l’attività del MASI si concentra invece sulla storia dell’arte del territorio e sulla valorizzazione di nuclei specifici delle collezioni.